La Cuccia Toelette e pensione per Cani & Gatti | La Cuccia a Prato | Annunci animali

Contatto

La Cuccia di Sandro Bussonati
Viale Galilei 194
59100 - Prato (PO)
Tel. 0574 470661/072554
Cell. 334.9611925
Fax 0574 470661
Mail: info@lacucciaonline.com

Prato

Dopo le civiltà preistoriche, gli Etruschi abitarono la terra di Prato fino al V-IV secolo a.C.
In età romana sorse il "Pagus Cornius" nell'area del "prato" attorno al quale, una volta caduto l'Impero Romano, sosterranno le milizie e i mercanti fino a formare un quartiere che nel secolo XI diventerà il fortilizio del Conte Alberto.

Gli Alberti saranno poi, per investitura imperiale, Conti di Prato.
Il vasto feudo albertino, che si estende dalla Maremma all'Appennino bolognese, viene conquistato dalla Marchesa di Canossa dopo un feroce assedio.
La città di Prato negli affreschi della Cappella della Sacra Cintola Divenuta un Libero Comune, Prato sconfigge Pistoia alla fine del XII secolo.


Arti e mestieri fioriscono e si organizzano militarmente in una Società del Popolo.
La Società pesa a favore dei Guelfi riuniti a Prato nella Lega dei Comuni Toscani.
Dominata dagli Angioini prima, dai Guazzalotti poi, la città, stremata da un'epidemia di peste, si arrende nel 1350 ai fiorentini che l'assediano.
Nel 1512 subisce il "Sacco" da parte degli spagnoli.


Il passaggio alla Repubblica fiorentina, nel 1351, non limita la crescita economica, culturale e artistica della città. Dalla metà del XIX secolo, lo sviluppo di una moderna industria tessile comporta una notevole espansione economica, demografica ed urbanistica.
Il lavoro non ha però assorbito tutte le energie intellettuali della città, che oltre alla ricchezza del suo patrimonio storico-artistico offre notevoli e caratterizzate occasioni culturali che ne testimoniano la vivacità.